Super e Iperammortamento

TIPOLOGIA BENI

  • beni strumentali nuovi
  • beni materiali e immateriali (software e sistemi IT) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi

A CHI È RIVOLTO

Tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, con sede fiscale in Italia, incluse le stabili organizzazioni di imprese residenti all’estero, indipendentemente dalla forma giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico in cui operano.

NOVITÀ APRILE 2019: REINTRODUZIONE DEL SUPERAMMORTAMENTO

  • comporta una maggiorazione della deduzione ai fini IRPEF ed IRES (non IRAP) dei canoni di leasing pari al 30% delle quote capitale dei canoni stessi
  • supervalutazione totale del 130% degli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati o in leasing
  • la norma è valida per le imprese e per i lavoratori autonomi
  • è applicabile a beni materiali strumentali nuovi

IPERAMMORTAMENTO

  • comporta una maggiorazione della deduzione fiscale dei canoni di leasing per gli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0 acquistati o in leasing in base al seguente sistema di aliquote:
  • 270% fino a 2,5 mln
  • 200% tra 2,5 e 10 mln
  • 150% tra 10 e 20 mln
  • Oltre 20 mln la maggiorazione non può essere fruita
  • è applicabile solo ad uno specifico elenco di beni destinati alla trasformazione digitale e tecnologica dei processi produttivi
  • elenco completo disponibile sul sito del Ministero per lo Sviluppo Economico
  • per chi beneficia dell’iperammortamento possibilità di fruire dell’agevolazione anche per gli investimenti in beni strumentali immateriali (software e sistemi IT)

COME SI ACCEDE

  • Si accede in maniera automatica in fase di dichiarazione dei redditi e tramite autocertificazione
  • È possibile beneficiare del Superammortamento qualora l’ordine al fornitore (1) sia accettato entro il 31-12-2019, (2) entro tale data sia versato l’acconto almeno pari al 20% (3) la consegna sia effettuata entro il 30-06-2020
  • È possibile beneficiare dell'Iperammortamento qualora l’ordine al fornitore (1) sia accettato entro il 31-12-2019, (2) entro tale data sia versato l’acconto almeno pari al 20% (3) la consegna sia effettuata entro il 31-12-2020
  • Come per l'ammortamento «ordinario» il beneficio in caso di leasing è distribuito in un arco temporale più breve rispetto all'acquisto diretto

Per gli investimenti in iperammortamento superiori a 500.000 € per singolo bene è necessaria una perizia tecnica giurata da parte di un perito o ingegnere iscritti nei rispettivi albi professionali attestante che il bene possiede caratteristiche tecniche tali da includerlo negli elenchi di cui all’allegato A o all’allegato B della legge di Bilancio 2017.